<< Il termine stralcio, oppure saldo a stralcio indica un insieme di procedure volte alla completa estinzione di debiti gravanti su un soggetto. Tale procedura, attuabile correttamente ed in tempi brevi solo da chi appartiene al settore, determina l’annullamento della posizione di debito gravante sul soggetto in questione ed il completo “sbiancamento” della situazione finanziaria degli esecutati. La procedura è completamente legale e viene spesso attuata da aziende del settore finanziario ed immobiliare. >>
Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Stralcio)

Quando un debitore vede diminuita la sua capacità reddituale (perdita del lavoro, del coniuge o altri problemi) e diventa difficile riuscire a restituire il finanziamento ottenuto anche con un piano di rientro che in altri tempi sarebbe stato la soluzione ottimale il “saldo e stralcio” può essere l’unica soluzione.

Il “saldo e stralcio” consiste nell’accordo “amichevole” (vale a dire senza l’intervento di avvocati) per ridurre il debito in cambio dell’effettivo pagamento (a volte anche in alcune rate).

Attenzione: non può considerarsi un metodo da applicarsi per ogni debito contratto!

Il rapporto creditore/debitore deve essere equo e da rispettare: il “saldo e stralcio” è previsto dalla Legge italiana e serve a sanare situazioni non altrimenti risolvibili.

Si chiama “saldo e stralcio” perché l’operazione di risoluzione del debito viene effettuata in due passi:
1. saldo: il debitore si impegna a pagare una certa cifra, inferiore al dovuto;
2. stralcio: dopo il saldo il creditore si impegna a rinunciare ad ogni ulteriore diritto o pretesa in ordine al contratto di prestito stipulato con il proprio cliente (stralcio della posizione debitoria).

Meglio accertarsi, comunque, che l’Istituto di Credito (Banca o Finanziaria) non abbia già effettuato segnalazioni alle banche dati dei “cattivi pagatori” (Crif, Experian, CTC, ecc.) o, nel caso in cui tali segnalazioni siano già state fatte, la stessa si obblighi a cancellarle.

Gli aspetti chiave della Nostra Strategia

Debiti 24 effettua dapprima un’attenta analisi delle posizioni debitorie aperte in modo da aver chiara l’effettiva panoramica dei carichi economici che gravano sul capo degli indebitati ed esser contemporaneamente consci delle loro reali possibilità finanziarie.

Dopo l’Analisi viene effettuato un PGD (Piano di Gestione del Debito) che viene dettagliatamente proposto al cliente e con lui condiviso.

Quando il Cliente accetta il PDG, su mandato del cliente stesso, gestiamo i debiti per conto del cliente relazionandoci direttamente coi creditori e sollevando di fatto il cliente dalla quotidiana incombenza di questa amministrazione.